Abbigliamento nichel safe e accessori: 12 consigli

Quando il nichel diventa un problema  nella tua vita, devi cercare dei piccoli escamotages. Anche l’abbigliamento influisce molto sui sintomi come orticaria e dermatite. A me capita specialmente in primavera ed estate, i periodi di maggiore reattività del mio corpo. Spesso se non faccio attenzione, mi riempio di macchie, bollicine o brufoletti e poi… Un prurito!!! Purtroppo quando faccio qualche sgarro alimentare, tutto si ripercuote sulla mia pelle.

Ho già eliminato orecchini e piercing da un bel po’, ma anche i vestiti fanno la loro parte. Cosa faccio per arginare il problema?

 

  • Prediligo colori chiari tessuti naturali , cotone, lino.
  • Evito intimo in microfibra o lycra .
  • Applico del nastro adesivo sui bottoni dei jeans che toccherebbero la pelle oppure dello smalto trasparente per unghie.
  • Evito pile e in generale ai tessuti acrilici.
  • Utilizzo i colori chiari anche per le lenzuola e federe.
  • Evito gli asciugamani o accappatoi in microfibra.
  • Cerco collane e bracciali di materiali alternativi ( legno, corda, plastica..)
  • Uso occhiali in plastica.
  • Uso orecchini di cocco.
  • Non porto a lungo braccialetti, collane, anelli anche se testati al nichel, a volte mi creano problemi
  • Scelgo orologi in materiali alternativi  oppure passo di frequente dello smalto nelle zone a contatto con la pelle..al limite guardo il telefono per l’orario! 😉
  • Evito il cuoio o la pelle, sono un po’ allergica  anche al bicromato di potassio (comunemente chiamato cromo).

 

E poi per consolarmi mi preparo dei bei Maritozzi nichel free  🙂